Chiusi fino a Maggio. È scontro Salvini-Speranza, prima crisi per Draghi

Ormai è scontro aperto tra Matteo Salvini e il Ministro della Salute Roberto Speranza. Il leader della Lega da settimane predica la riapertura responsabile del Paese in base ai dati scientifici e lo fa anche per rassicurare il suo elettorato che la Lega, in questo Governo, ha un ruolo decisionale e non solo di comparsa. Ma a fare da diga a Salvini c’è Roberto Speranza, una diga che deve proteggere dal consenso leghista tutta la sinistra e i pentastellati che rischiano di essere travolti dal trionfo delle riaperture sbandierate appunto da Salvini. Ed ecco fatto la diga è alzata, bella alta, per Speranza “Tutti chiusi fino a Maggio” facendo calare il sipario sui propositi di Salvini, spegnendo ogni sua ambizione di successo e di incisività nel Governo. Ma Salvini non ci sta è alza il livello di scontro “dopo Pasqua ho chiesto di incontrare con urgenza il Presidente del Consiglio Draghi”. Sarà la prima crisi per “sua santità” Draghi? Le premesse ci sono tutte, perché in gioco da un lato c’è la credibilità politica del primo partito italiano, la Lega, mentre dall’altro la diga eretta da Speranza per difendere politicamente PD e 5 stelle dal consenso leghista. Dopo la festa della resurrezione, vedremo per la prima volta come Draghi gestirà l’insurrezione.