Crea sito

DDL Zan, Cecchi Paone “Famiglia uomo donna incita odio e va perseguita”. Indignazione di Salvini e Meloni

Secondo Alessandro Cecchi Paone, gay dichiarato, chi sostiene che una famiglia è composta da un uomo e una donna, incita all’odio perché rende tristi appunto le persone omosessuali. Per Cecchi Paone quindi, chi sostiene il concetto di famiglia naturale andrebbe perseguito per legge e, nel caso attuale, proprio dalla discussa legge Zan.

Le prime reazioni politiche a queste parole sono arrivate da Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Il leader leghista ha dichiarato “Ed eccoli smascherati. Il testimonial della legge Zan ammette candidamente che una legittima posizione sulla famiglia fondata su uomo e donna dovrebbe essere PERSEGUIBILE penalmente come “incitamento all’odio” (!!!), alla faccia di chi dice che siano invenzioni di quel brutto retrogrado di Salvini… Le idee NON si processano per legge, NO al pensiero unico, viva la Libertà!”.

Mentre per la Meloni “Dire che la famiglia è quella tra uomo e donna? Per Cecchi Paone è incitamento all’odio e dovrebbe essere un pensiero perseguibile. Ecco qual è il loro unico scopo: limitare la libertà di espressione.”