Fratelli d’Italia e Lega mai così distanti. Bordata di La Russa “Salvini esulta e si vanta del nulla”


Ignazio La Russa il più alto in grado per storia politica in Fratelli d’Italia, non le ha mai mandate a dire e nemmeno questa volta si è tenuto sul groppone quei comportamenti della Lega e di Salvini che mai come oggi segnano una distanza netta tra il partito della Meloni ed appunto la Lega.

La Russa è un fiume in piena “Mi chiedo solo di cosa si vanti mai, Matteo Salvini”, dice il senatore di Fratelli d’Italia. “L’ho sentito esultare, rivendicare la bontà della sua scelta di entrare in questo governo”. Ripete che chiamarsene fuori, come ha fatto Giorgia Meloni, avrebbe significato rinunciare a incidere.

“Ma il problema è proprio questo: parla con la baldanza di chi ha ottenuto qualcosa. E invece sul coprifuoco non è riuscito a strappare neppure un’ora d’aria in più. E il massimo che ha fatto, per segnalare la sua contrarietà, è stato astenersi. Neppure un voto contrario, che del resto forse nel suo partito c’è chi, come  Giorgetti, non gli avrebbe concesso una mossa così decisa”.