Inchiesta finanziamenti ONG, dagli atti spunta Checco Zalone

Che c’entra Checco Zalone con le Ong che pattugliano il Mediterraneo in cerca di migranti? La risposta alla domanda piuttosto singolare la danno le carte dell’inchiesta di Ragusa, in cui la procura siciliana accusa Luca Casarini della nave Mare Jonio e la Mediterranea Saving Humans di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. 

Nel dettaglio si parla di Idra social shipping, la società armatrice di Mare Jonio riconducibile all’ex “disobbediente” convertito al salvataggio dei migranti Luca Casarini. E qui spunta il nome che non ti aspetti. Perché i soldi alla Ong arrivano anche da personaggi famosi, come Checco Zalone. In modo indiretto, va detto. L’attore pugliese nel suo ultimo film Tolo Tolo ha infatti finanziato i soccorritori “indirettamente” dal momento che “ha voluto la loro collaborazione al film noleggiando la nave con tutto l’equipaggio“, si legge nelle carte, “per le scene dei salvataggi” di migranti presenti nella pellicola.

Fonte: il Tempo