“Maiale devi morire”. Insulti a raffica a Salvini ma nessuno si indigna

Non sono una novità gli insulti e le minacce a Matteo Salvini sui social, ma negli ultimi giorni si sono fatti più insistenti e più gravi.

Forse è dovuto al fatto che il leader della Lega si sia concentrato su due temi che stanno tanto a cuore ai globalisti e truppe cammellate di PD e 5 stelle come l’invasione migratoria e il ddl Zan dove la contrarietà di Salvini è manifestata ovunque.

È stati proprio il leghista a pubblicare le foto degli insulti ricevuti si va dal classico “devi morire” l sempre verde “figlio di puttana” alle minacce ai figli, alla sua famiglia e chiaramente a sé stesso.

Come sempre silenzio assoluto del mondo politico che va dal PD alla sinistra fino ai 5 stelle, gente che ormai si straccia le vesti solo per Fedez.