Paura a Milano. Immigrato minaccia con coltello bimba di 6 anni

Prima ha minacciato le persone intorno a lui con un coltello, poi ha aggredito una bambina di 6 anni. E’ successo a Milano, dove un uomo straniero di nazionalità somala sembra essere impazzito. Tutto è iniziato alle 8 di questa mattina davanti alla sede di Pane Quotidiano, la onlus che fornisce pasti a chi ne ha bisogno. L’aggressore era in fila ad aspettare il suo turno, quando ha cominciato a litigare con altre persone in fila, arrivando addirittura a minacciarle con un coltello da cucina. Gli operatori della onlus allora hanno avvertito la polizia, ma l’uomo è riuscito a scappare.

Lo straniero, infatti, è fuggito salendo su un autobus. Poco dopo le forze dell’ordine sono riuscite a fermare il mezzo, ma l’aggressore è scappato a piedi. Sulla sua strada, però, ha incontrato una bambina di 6 anni che stava andando a scuola, accompagnata dal padre. A quel punto – come racconta il Giornale – il somalo ha afferrato la piccola per i capelli, minacciandola, e ha buttato a terra il padre che aveva cercato di affrontarlo. L’uomo poi ha proseguito la fuga, ma è stato bloccato subito dopo dagli agenti.