Tra la divisa e la Murgia, non spaventa la divisa

Michela Murgia ha dichiarato in TV che vedere uno in divisa, riferito al Generale Figliuolo, la spaventa perché le riporta alla mente alcuni dittatori.

Ciò che dovrebbe spaventare la gente invece è proprio la Murgia. Non fraintendiamo sull’aspetto estetico con battute da bar, dell’estetica della Murgia non ce ne può fregar di meno, come si dice, è bello ciò che piace.

La Murgia dovrebbe spaventare le persone per quel che è, per quello che rappresenta e cioè il nulla. Quando il nulla viene sponsorizzato e mandato in TV, quando viene amplificato attraverso i canali di (dis)informazione allora si che bisogna spaventarsi.

Chi è costei? Cosa l’ha resa una figura da amplificare a più non posso attraverso i salotti televisivi? Quali sono le sue opere, le sue professionalità in attinenza ciò che va pontificando? Di cosa si occupa, quali sono i suoi titoli per dispensare giudizi politici e teorici a milioni di persone che purtroppo dipendono dalla (dis)informazione ufficiale.

La Murgia è il prodotto commerciale della nuova frontiera della comunicazione politica che si avvale di soldatini ideologizzati che non devono sembrare in alcun modo riconducibili al partito o all’area politica che li manovra, ma devono risultare agli occhi del telespettatore imparziali o meglio accademici intellettuali.

Della schiere, o meglio definite truppe cammellate, abbiamo così i vari Scanzi, i Saviano, i Friedman e tanti altri così come la stessa Murgia. Sempre pronti a buttarla sull’ideologico pre elettorale per poi finire al refrain del “ritorno del fascismo” in fase elettorale.

Già perché il disgusto delle divise della Murgia con il richiamo ai dittatori del passato proprio li vuole andare a parare, alla malattia mentale che hanno del fascismo in assenza del fascismo morto e sepolto nel 1945. Il disgusto per la divisa che ha manifestato in TV ha solo pateticamente gettato fango sulla memoria di migliaia di italiani che con la divisa ci sono morti. Anche per lei.

Ma poi, entrando nella sua comica filosofia sinistra, che c’entra Figliuolo in divisa che fa i vaccini con i dittatori del passato? Nulla. Così come è la Murgia, ovvero il nulla.