Crea sito

Una umiliazione per Ursula non cancella le mille subite dall’Italia

Sdegno della politica tutta per l’umiliazione subita da Ursula Von der Leyen al cospetto del “sultano” Erdogan che, in linea con il suo credo culturale e religioso, nell’incontro ufficiale ad Ankara ha relegato “la” Presidente della Unione Europea su un divano non concedendogli la sedia così come (secondo il sultano) si fa con gli uomini.

La Superiorità politica di Erdogan

In realtà mentre tutti si perdono dietro il maschilismo di Erdogan e per converso dietro la difesa femminista, il dato più importante di quel gesto è prettamente politico e afferma la superiorità politica della Turchia nei confronti della leader del carrozzone europeo che in questi anni non ha fatto altro che spalancare le porte del continente a Erdogan riempiendolo di miliardi di euro. Montagne di soldi, come quelli dati alla Turchia per fermare l’immigrazione da est che dava tanto fastidio alla Germania di Ursula, o meglio, di Angela Merkel. Soldi anche nostri per fermare l’immigrazione che danneggia gli altri, la nostra di immigrazione può contare sempre su porti aperti e sul silenzio della UE.

La solidarietà a Ursula

Da tutto il mondo politico arriva la solidarietà alla Von der Leyen per l’umiliazione subita, da quelle smielate del solito PD, a quelle della Lega per difendere “la donna” Ursula fino a quelle di FDI dove la Meloni però, più che difendere Ursula, attacca Erdogan sull’aspetto ideologico. E’ tuttavia incredibile che tanta solidarietà sia espressa in merito ad un episodio, quando per le mille umiliazioni subite dall’Italia e dal popolo italiano nessuno nella Unione Europea abbia mai detto una parola.

Dalla guerra mossa con lo spread, ai finti accordi come quello di Malta sull’immigrazione, al Nutriscore che ammazza le nostre eccellenze alimentari, al non aver mosso un dito quando per primi siamo stati colpiti dal virus anzi tutta la solidale UE ci ha chiuso le frontiere in faccia, ai sempre negati aiuti economici alle nostre imprese mentre invece sempre pronti quelli per le tedesche e francesi (ad esempio Airbus) i ricatti per farci indebitare a tutti i costi con il MES.

Tante le umiliazioni subite dall’Italia senza avere mai la solidarietà di nessuno di questi signori e signore, pertanto una umiliazione di Ursula non cancella le mille subite dagli italiani e chi fa l’amico della Turchia se lo merita.