Crea sito

Von der Leyen-Draghi “Pandemia porrà fine ai Nazionalismi e ci lancerà verso il globalismo”

La conferenza stampa congiunta tra il Presidente della Commissione Europea Ursula Von der Leyen e il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha rivelato i piani geopolitici e soprattutto etico-sociali che si svilupperanno grazie alla pandemia ed al caos economico che ha comportato.

Come accade puntualmente si usano conferenze importanti come queste dove le persone sono focalizzate ad ascoltare ciò che più interessa al loro futuro, come il riavvio della economia e della salute pubblica, per poi esplicitare i veri piani che si nascondono dietro un miscuglio di concetti e parole con il fine di farle passare in secondo piano perchè di poca importanza quando invece sono fondamentali.

Tralasciando i soliti proclami su vaccini, Recovery Fund ed altre alchimie europeiste le parole più pesanti che tracciano la strada che solcherà le vite di tutti noi le ha pronunciate proprio Ursula e sono l’esatto dipinto dei tempi che corrono verso quella direzione globalista, del politically correct e del pensiero unico che mirano a stravolgere duemila anni di ordine culturale, spirituale e sociale.

La Von der Leyen infatti ha parlato di una Unione Europea “Solidale” rispetto all’immigrazione quando appena due giorni fa all’Italia via Bruxelles è stato detto “problemi vostri”. Ha fatto capire quindi che l’immigrazione clandestina continuerà e lo farà sulle spalle dell’Italia e degli italiani. Ursula ha poi posto l’accento su una Unione Europea che azzererà le diversità e dirlo davanti a Draghi che ha un parlamento incandescente attorno al DDL Zan suona come un endorsement chiaro: approvatelo.

Infine le parole più dure, più ideologicamente pesanti che fanno capire la deriva relativista e globalista della UE dei poteri forti, specie quelli dell’alta finanza, con cui la Von der Leyen proclama “La pandemia sarà l’occasione giusta per porre fine ai nazionalismi” ovvero agli Stati Nazionali “abbiamo visto come solo grazie alla globalizzazione siamo riusciti con i vaccini”. Parole che ricordano quelle di Mario Monti “Le grandi crisi servono affinchè gli Stati Nazionali cedano sovranità alla Unione Europea”. Il disegno si sta compiendo e senza fare i complottisti ma esclusivamente mettendo insieme le parole che loro stessi pronunciano, si arriva ad una unica conclusione, i poteri forti sovrannazionali hanno usato la pandemia per distruggere gli Stati Nazionali, la loro identità, la loro storia e su quelle macerie costruiranno il nuovo ordine globale dove le libertà saranno solo un lontano ricordo.